L'Associazione Montessori Alto Garda e Ledro organizza ad Arco, giovedì 30 maggio  alle 20.30 presso Palazzo Panni , un incontro intitolato: "Il Metodo Montessori nella Scuola Pubblica", a cui interverranno insegnanti della Scuola dell'Infanzia e della Scuola Primaria che lavorano nelle sperimentazioni Pubbliche aperte in Trentino, raccontando la loro esperienza quotidiana con il metodo Montessori.

 Montess01

Giovedì 7 marzo gli alunni della classe 5^ della Scuola Primaria di Andalo hanno partecipato ad un evento particolare: una conferenza stampa indetta per presentare le scuole vincitrici del 15° Concorso “Un testo per noi”.

Al Concorso internazionale, bandito dall’Associazione Coro Piccole Colonne, per la raccolta di nuovi testi di canzoni, erano ammesse tutte le classi delle Scuole Primarie di tutto il mondo, e quest’anno anche le classi dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia. Si chiedeva di inviare uno o più testi di canzone elaborati con un lavoro di gruppo coordinato da un insegnante.

Il tema era libero, anche se favoriti dalla preferenza della giuria erano i testi che si prestavano ad essere animati. I testi potevano essere scritti in lingua italiana, oppure in parte in lingua italiana e in parte in lingua straniera o anche in dialetto locale.

Dieci i testi premiati pari merito, scelti da una giuria composta da educatori, giornalisti e musicisti.

Tra i duecento testi pervenuti, fra cui diversi dall’estero (Irlanda, Repubblica Ceca, Regno Unito, Croazia, Argentina…), la classe 5^ della Scuola Primaria di Andalo, coordinata dalla maestra Cristina Tenaglia, ha ottenuto il pregevole riconoscimento con un testo dal titolo “Il ballo delle ciaspole”, che parla dei passatempi dei ragazzi in montagna e dell’esperienza vissuta dai ragazzi proprio con un’uscita con le ciaspole. Il testo contiene anche due strofe in dialetto di Andalo.

Per la classe anno 2008 di Andalo si tratta dell’ennesima conferma, dopo la vittoria lo scorso anno del Concorso nazionale “Muoviamoci, ragazzi!” - Disney, il secondo posto al Concorso indetto dal Muse sul lupo del 2017 e la “vittoria di tappa” al concorso “Biciscuola” del 2016, sempre con la maestra Cristina.

Ora li aspetta il vero lavoro: nel 2020 le classi vincitrici dovranno preparare la coreografia e la scenografia al loro testo, che verrà musicato da nomi illustri della musica leggera e che diventeranno bellissime canzoni per bambini.

I bravi componenti del coro "Piccole colonne", diretti dalla maestra Adalberta Brunelli, canteranno le canzoni sul palco allestito in una particolare struttura adattata all'occasione: il Palazzo del Ghiaccio di Baselga di Pinè, nel corso del "Festival della Canzone europea per bambini".

Arrivederci allora a Baselga di Pinè il 25 e 26 aprile 2020!

 

                    I bambini della classe quinta della Scuola Primaria di Andalo

"Percorso Montagna", il mondo della scuola dopo 10 anni dal riconoscimento UNESCO delle Dolomiti..

La proposta dell'Istituto Comprensivo Mezzolombardo-Paganella , in particolare la Scuola Secondaria di 1° grado di Andalo, di riflettere e approfondire il tema del territorio dolomitico dopo 10 anni dal riconoscimento UNESCO è stata accolta da tante persone che hanno riempito il Palacongressi della cittadina ai piedi del Gruppo di Brenta. Il vicepresidente della Fondazione Dolomiti e assessore provinciale, prima di premiare i 40 studenti delle classi terze, ha sottolineato l'importanza di "rendere consapevoli i ragazzi in merito alle opportunità e ai limiti del territorio riconosciuto Patrimonio Mondiale il 26 giugno 2009 a Siviglia". Anche il direttore della Fondazione Marcella Morandini con il consulente scientifico Cesare Micheletti e alcune autorità locali hanno partecipato alla serata. Sono intervenuti, infatti, anche il sindaco di Andalo, il dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo Mezzolombardo-Paganella, Andrea Bezzi e il presidente del Parco Adamello Brenta, Joseph Masè.

unesco01unesco02

unesco03

 

"Poter ragionare su opportunità e limiti delle Dolomiti è un privilegio e un vanto per tutti noi che abitiamo questo territorio - ha evidenziato ai ragazzi l'assessore provinciale illustrando la prospettiva della Provincia autonoma e della Fondazione Dolomiti UNESCO - ma soprattutto è una responsabilità: più di altri abbiamo il dovere di conoscere queste nostre montagne e di conservare il loro fascino per le generazioni future. Sono argomenti fondamentali per le nostre terre alte ed è molto positivo che siano inseriti nella proposta educativa e culturale della scuola, promuovendo una ampia consapevolezza anche fra i più giovani, coloro che saranno gli amministratori e i professionisti di domani e che pertanto si troveranno ad intervenire su un territorio, che è unico al mondo, ricco di bellezza ma al tempo stesso fragile". Il vicepresidente della Provincia autonoma ha anche aggiunto che "l'ambiente, il territorio e il paesaggio sono elementi distintivi per il Trentino. Le iniziative che avete portato avanti questa sera, cari ragazzi, vanno in questa direzione e vi ringrazio molto. Il futuro dei territori di montagna, sono convinto, avrà sempre come elemento distintivo proprio l'ambiente"

Il vicepresidente ha posto l'accento sull'importanza della formazione "che riveste un ruolo fondamentale e la Fondazione Dolomiti UNESCO opera quotidianamente in quest'ambito tramite la Rete della Formazione e della Ricerca Scientifica, che fa capo alla Provincia autonoma di Trento. Forti dell'esperienza maturata ci adopereremo affinché 'Progetto Montagna' diventi un modello formativo a cui possano ispirarsi tutte le scuole delle province e regioni che condividono il Bene Dolomiti UNESCO".

Alla serata ha partecipato Gianluigi Rosa, atleta paraolimpico e la guida alpina Simone Elmi che è anche presidente dell'Associazione Dolomiti Open ASD. In questo contesto i vertici della Fondazione Dolomiti UNESCO hanno ribadito "l’importanza di ricordarsi che un Patrimonio Mondiale, come sono le Dolomiti, oltre ad essere di tutti deve riuscire ad essere anche per tutti. Il tema dell’accessibilità delle persone diversamente abili è una responsabilità collettiva ed è parte fondante della gestione del Patrimonio Mondiale".

Ricerca, studio e tanto entusiasmo è quanto emerso dalle cinque presentazione del "Progetto Montagna"-Dolomiti UNESCO che le ragazze e i ragazzi delle terze classi della Scuola Secondaria di 1° grando hanno proposto nel corso della serata/spettacolo che è stata allietata dai cantanti Lara Bassi e Federico Evangelista e dal Coro Campanil Bass.

(... da "Ufficio Stampa" della P.A.T.)

 

"Gli Incontri del Giovedì" della stagione 2018/19  

giovedì 11 aprile 2019 ore 20,30

presso la Sala Spaur, in Piazza Erbe,a Mezzolombardo, dove vi segnaliamo, con preghiera di diffusione ed invito a partecipare, la conversazione dal titolo:

“Forti austriaci del Trentino come fattori di militarizzazione del territorio”

 

serata 11 apr 19

Allegati:
Scarica questo file (serata 11 apr 19.png)serata 11 apr 19.png[ ]119 kB

U D I E N Z E    G E N E R A L I    2° QUADRIMESTRE - A.S.2018 2019

Scuole Secondarie di primo grado di  ANDALO  e  SPORMAGGIORE 

    Con la presente si comunica la data e l'orario di svolgimento delle udienze generali del secondo quadrimestre per le Scuole Secondarie di primo grado di ANDALO e SPORMAGGIORE previste per entrambe le scuole:

V E N E R D Ì    29    M A R Z O    2 0 1 9

dalle ore 14:30 alle ore 17:30

giovedì 7 marzo 2019 ore 20,30

presso la Sala SPAUR, in Piazza Erbe,a Mezzolombardo..

“La presenza degli ordini cavallereschi in Trentino fra vie di

pellegrinaggio e istituzioni ecclesiastiche locali”

serata 7 mar19

Altri articoli...